Selezioniamo band/artisti per L8PERILTURO 2018-2021

L8 PER IL FUTURO 2018-2020

Il CO.GE.U, Comitato dei Genitori Unitario, è nato nel 2019 spontaneamente e in poche settimane per volontà di alcuni genitori all’indomani della tragedia della Lanterna Azzurra di Corinaldo, per capire quello che era successo ai nostri ragazzi, sconvolti da quel dramma , così come era stata sconvolta tutta la comunità.

Genitori profondamente colpiti perché avevano i figli quella sera lì assieme ad Eleonora Girolimini, la mamma che ha perso la vita quella sera insieme a Emma, Asia, Benedetta, Mattia e Daniele.

Tutti avevamo bisogno di riflettere perché coinvolti in qualcosa più grande di noi e di difficile gestione per tutti.

Per questo abbiamo iniziato un percorso che lo scorso anno ha portato alla redazione di un “Codice Etico” del diritto al divertimento sicuro, redatto con il fondamentale contributo del Garante Regionale dei diritti della persona e i rappresentanti delle associazioni di categoria dei locali da ballo.

Il lavoro dello scorso anno si è concluso con l’organizzazione dell’evento L8 PER IL FUTURO 2018-2019, una manifestazione molto importante, che si è tenuta proprio l’8 dicembre 2019 ad un anno esatto dalla tragedia.

Lo scopo del CO.GE.U è di collaborare con e per i nostri ragazzi affinché sia garantito il loro diritto al divertimento e siano ripensati ambienti sani ed adatti alla loro età. Siamo convinti che lavorare in piena sinergia fra adulti, interessati a realizzare il bene dei ragazzi, porti con successo a risultati positivi e di lunga durata.

Per questo tutta l’attività del 2020 è stata dedicata a sviluppare il protagonismo di un gruppo di circa 15 ragazzi di età compresa tra i 15 ed i 20 anni, provenienti principalmente da Senigallia e Fano, che si sono coraggiosamente avvicinati al CO.GE.U per dare il loro contributo al progetto. 

Con questi ragazzi è stato avviato un percorso molto intenso che si è sostanziato in tre tappe e momenti. 

MANIFESTO DEL DIVERTIMENTO SICURO

In collaborazione con il gruppo OneDay , è stato redatto il manifesto del divertimento sicuro, con uno studio prima ed una rilettura / riscrittura del codice etico del diritto al divertimento, con il linguaggio ed il punto di vista dei ragazzi. 

Una riflessione non banale che sposta l’attenzione dal mondo dei grandi e delle regole che devono essere seguite dai gestori a quello dei più giovani e di come anche loro devono autoregolarsi affiancando alle disposizioni del codice etico, quelle norme di comportamento che i ragazzi a loro volta devono seguire.

Il risultato che ne è uscito dopo un intenso workshop a Milano di tre giorni assieme ai partner di Scuola Zoo lo scorso mese di ottobre 2020 ed un successivo lavoro di affinamento a Senigallia e Fano, è un vero e proprio Manifesto del divertimento sicuro.

IL MESTIERE DELL’OPERATORE CULTURALE E DELL’ORGANIZZATORE DI EVENTI

Molti dei ragazzi che si sono avvicinati al CO.GE.U lo hanno fatto a seguito del concerto organizzato e promosso lo scorso anno, durante il quale sono stati protagonisti tre artisti della scena musicale molto amati dai più giovani e tutti afferenti all’agenzia Thaurus di Milano, nota agenzia di booking e management di riferimento nel panorama rap e trap italiano.

Da qui l’idea di avviare con alcuni dei ragazzi un percorso formativo per avvicinarli all’esperienza dell’operatore culturale e dell’organizzatore di eventi (dalla ricerca degli artisti, ai primi contatti con i loro manager, alla trattativa e tutto ciò che ne sarebbe seguito). Per questa ragione quattro ragazzi del CO.GE.U hanno partecipato a Milano ad una tre giorni di full immersion nel mondo dei promotori ed organizzatori di eventi, tentando di cogliere i primi aspetti e rudimenti di un’attività che per la prima volta li ha posti dall’altra parte dello stage, tentando di cogliere gli aspetti di un universo fatto di professionalità e competenze e di cui i ragazzi colgono solo la punta dell’iceberg.

I ragazzi, con la supervisione dei coordinatori dell’associazione ed i collaboratori dell’agenzia Thaurus, avevano avviato le macchine anche per poter organizzare attivamente ed in prima persona l’evento live in previsione per il dicembre 2020 (iniziativa poi annullata per l’entrata in vigore delle disposizioni COVID-19). Il lavoro sin qui fatto costituirà la base di partenza per l’organizzazione delle prossime iniziative pubbliche del CO.GE.U non appena la normativa lo consentirà.


I premi di Laurea e la collaborazione con l’Università

In questo anno il CO.GE.U ha perfezionato un accordo con l’Università Politecnica delle Marche, per istituire sei Premi di Laurea in diverse Facoltà ognuno dei quali intitolati ad Asia, Benedetta, Daniele, Emma, Eleonora e Mattia.

Per ottenere il premio di 1000 euro ognuno, assegnato da una commissione, le tesi di laurea dovranno, nei rispettivi campi, trattare tematiche che hanno a che vedere con questioni collegabili alla tragedia di Corinaldo e dunque occuparsi di sicurezza delle strutture e degli impianti, normativa di settore, tutela dei diritti, tutela della salute, regole di comportamento e agire sociale, etc..

Le borse verranno annunciate nella prima sessione del 2021 e premiate nel corso dell’anno prossimo.

La situazione della pandemia ha inevitabilmente cambiato in larga parte la programmazione di moltissimi operatori culturali, impedendo dal mese di ottobre di realizzare eventi ed iniziative di spettacolo in presenza di pubblico. 

Il CO.GE.U ha pertanto deciso di ricordare la data dell’8 dicembre realizzando un docufilm, diretto da Tommaso Luzi, in uscita per allora, con il quale mettere in evidenza sia il lavoro fatto questo anno e scandito dalle tappe sopra narrate che, soprattutto, il protagonismo, l’impegno ed il coraggio dei ragazzi dell’associazione. Questi minori hanno vissuto in prima persona, sia la tragedia che tutta l’evoluzione che ne è scaturita in seguito. Hanno la loro opinione sull’intera vicenda e si sono spesi in prima persona per far sì che quanto avvenuto non riaccada e che al tempo stesso venga garantito il loro diritti al divertimento.

Il docufilm verrà presentato l’8 dicembre sulle piattaforme social e sui media.

Selezioniamo band/artisti per L8PERILTURO 2018-2021